FAIR WARNING ” PIMP YOUR PAST ” Spv / Kizmaiaz ( Recensione a cura di Roberto Villani)

0
711

Il playing raffinato di Helge Engelke, abile a ricamare ricercate melodie, non disdegnando tuttavia, riff d’impatto in stile Michael Schenker, incarna alla perfezione il marchio di fabbrica dei Fair Warning, i quali, supportati da una sezione ritmica molto tosta, ha nel vocalist Tommy Heart, dotato di talento e personalita’, l’altra punta di diamante.
Brani di spessore dal passato glorioso di “hit single” come “ Burning Heart” , “ Lone Gone” e “ Looking For Love ”, brillano di luce propria rivitalizzati da arrangiamenti fluidi ma, soprattutto, da una band all’ apice della forma, visto che si tratta di estratti dei primi tre album.
Con “ Pimp Your Past” si scava nel passato della band teutonica, ma l’attesa e’ tutta per un nuovo album di inediti che, speriamo, non si faccia attendere tanto e che possa portare alla definitiva consacrazione europea per i Fair Warning , ancora troppo sottovalutati dalle nostre latitudini e, di contro, popolarissimi nel solo Giappone.

ROBERTO VILLANI

SHARE

NO COMMENTS