L’argomento di questa lezione tratta uno degli scogli da superare per attualizzare il proprio suono, vale a dire il passaggio dal basso a 4 corde a quello a 5. 

La grande diffusione di questostrumento e soprattutto l’uso ormai abituale coincide con il miglioramento degli amplificatori (negli anni 60 a mala pena si amplificavano le chitarre, figuriamoci i bassi…), dei sistemi di diffusione e degli strumenti stessi, 15 anni fa trovare un basso con una quinta corda sonora era un’impresa. Oggi, invece, strumenti da 200/300 euro suonano benissimo! Questo strumento però merita un’attenzione particolare a livello tecnico; dal momento che il Si basso è una corda davvero molto spessa, richiede una buona sensibilità per mantenere un suono definito e bilanciato. Dobbiamo cercare anche di avere un volume uniforme su tutto lo strumento combattendo con le differenze di spessore (il Sol è uno 0.45 contro i 130 del Si…), e con le dimensioni non proprio comode del manico.

Detto ciò, adesso 5 corde in mano, rivista Chitarre bene aperta accanto a noi, e via con gli esercizi del video qui sotto:

 

 

 

 

NO COMMENTS