Reduci dall’estate, stanchi per il troppo caldo, con l’arrivo del fresco settembrino iniziamo ad armarci di buona volontà per affrontare un nuovo anno solare pieno di tante novità didattiche.

Parola di Massimiliano Cona, l’uomo per cui la finger percussion non ha più segreti. Guardate cosa ci ha preparato questa volta, per chiudere il discorso sui ‘bassi costanti’…

Il video che segue è collegato all’articolo pubblicato sul numero 331 del mensile Chitarre (settembre 2013).

 

12 COMMENTS

  1. Tecnica e passione si incontrano e nascono cose bellissime !!! Non vedo l’ora di ricominciare… grandissimo !

  2. Non è semplice trasportare le emozioni che si provano in determinate situazioni della vita su uno strumento. Ci sei riuscito in pieno con questo brano che con maestria sei riuscito a comporre. Rendi onore alla chitarra acustica

  3. massi !!! la seconda parte è molto più bella della prima ….mi ha colpito l’uso della mano destra ( ritmica) ……. con i legati della sinistra …sembrano 2strumenti diversi che suonano contemporaneamente… complimenti davvero !!! suoni un pulito da paura

    da: un tuo grande fan =)

Comments are closed.