Tempi disparissimi, fraseggio indiavolato, pennate furiose, atmosfera esotica ed inquietante.

Chi sarà mai a suonare questo gran bel pezzo prog che fa da piattaforma per questa puntata di Manic Pressure?

Mats Hedberg, che diavolo. Lo svedese volante, agguerrito come mai, prosegue la lezione già iniziata sul numero di marzo; ce n’è per tutti. Le partiture sul numero in edicola.

Vi stupirà, questo ve lo garantiamo.

 

Il video di Mats Hedberg che segue è collegato all’articolo pubblicato sul numero 327 del mensile Chitarre (maggio 2013).

Backing track:

NO COMMENTS